IL SETTORE AGROALIMENTARE IN SICILIA

Il sistema agroalimentare riveste un ruolo importante nell’economia siciliana e incide in maniera non marginale sull’intero settore agricolo nazionale.

Il contributo dell’agricoltura alla formazione del valore aggiunto complessivo risulta in Sicilia al di sopra della media nazionale, segno che nella regione il settore agricolo contribuisce in maniera più incisiva alla produzione della ricchezza regionale nei confronti del Paese nel suo complesso.

Tra i diversi comparti produttivi, quello che assume la maggiore rilevanza è il comparto frutticolo, e nella fattispecie tre produzioni, agrumi, olivo e vite.

Il comparto agrumicolo in Sicilia con una superficie investita di oltre 105 mila ettari, pari a circa il 60% della relativa superficie investita a livello nazionale,  fornisce una produzione complessiva di oltre 15 milioni di quintali, con corrispondente Plv di circa 698 milioni di €, pari al 61.4% della Plv agrumicola nazionale, al 19,5% della Plv Siciliana ed infine al 2,7% di quella nazionale.

Per quanto attiene agli altri due comparti produttivi, la viticoltura, con una superficie investita di oltre 154 mila ettari ed una corrispondente produzione di 13 milioni di quintali, raggiunge una Produzione lorda vendibile di 356 milioni di € pari rispettivamente al 9,9% della Plv regionale ed al 10,1% della Plv viticola nazionale. Negli ultimi anni, i vini siciliani hanno migliorato la propria immagine, passando da una condizione di vini percepiti e destinati al taglio, ad uno status di vini sempre più di qualità, anche grazie alle migliori condizioni climatiche, ed alla concessione, da parte degli organismi competenti delle denominazioni di origine.

L’olivicoltura, nella nostra regione si presenta altresì ricca di produzioni tipiche. Si ricordano infatti la DOP Nocellara del Belice  per quanto attiene alle olive da mensa, le DOP riconosciute dall’UE Monti Iblei, Valli Trapanesi e Val di Mazara, e l’unica DOC, Monte Etna, in attesa di riconoscimento a livello Comunitario come DOP.

Il valore della Produzione olivicola regionale ammonta a 199 milioni di € pari al 5,6 % della Plv regionale e del 9,7% di quella olivicola nazionale.

 Tra gli altri comparti produttivi quello delle coltivazioni erbacee in Sicilia assume una rilevanza marcata, in maggior misura gli ortaggi, tra i quali una posizione di spicco viene posseduta dalle produzioni fuori stagione (in serra), il grano duro, fiori e piante ornamentali.